Cattivo odore nel bagno

Cattivo odore nel bagno

Se senti un cattivo odore nel bagno, individuare la causa è fondamentale. Oltre a creare imbarazzo per chi abita in casa ed, eventualmente, agli ospiti, questo problema può avere origini diverse e che non è opportuno mascherare con profumatori per ambienti, poiché si tratta di palliativi che non individuano il guasto e i rimedi.

In questi casi, è molto importante rivolgersi a un idraulico, oppure a un’azienda specializzata nell’impiantistica, dopo aver descritto nel dettaglio tutti gli elementi che possano contribuire a circoscrivere il problema, in occasione del contatto telefonico.

Cattivo odore nel bagno: le possibili cause

Avvertire un cattivo odore nel bagno è possibile sia che abiti in una casa indipendente, sia che il tuo appartamento sia inserito in un contesto condominiale.

Nessuno è immune da questi episodi, e l’odore forte che permea tutto l’ambiente bagno non deriva necessariamente, come molti pensano, da una scarsa igiene, ma presenta cause che, spesso, sono legate all’esterno.

Tra le cause possibili di questo spiacevole fenomeno può esservi la piletta della doccia, ma anche il lavandino potrebbe creare questa problematica, in particolare quando ha piovuto molto.

L’origine del cattivo odore nel bagno potrebbe essere una mancanza d’acqua nei sifoni del vaso. Per aiutarti a individuare quale sia il sifone, si tratta del tubo a forma di U rovesciata, che ha la funzione di evitare che salga un cattivo odore dalle tubature di scarico.

Un’altra causa del problema può essere ricondotta allo scarico che contiene sporcizia. In particolare, questo fenomeno potrebbe determinare l’intasamento dell’intero sistema di scarico, soprattutto quando è presente la fossa biologica.

I materiali di origine organica, soprattutto residui di sapone e capelli, contribuiscono a creare un tappo nello scarico del lavandino del bagno, con il risultato di una risalita di cattivo odore nell’intero ambiente.

Cattivo odore nel bagno

Cattivo odore nel bagno: alcuni possibili rimedi efficaci

Una volta individuata la causa del cattivo odore nel bagno, ecco alcuni metodi efficaci.

Se la problematica riscontrata è riconducibile allo svuotamento dei sifoni, che non contengono più acqua, è possibile installare il cosiddetto tubo di sfiato, da posizionare a monte dello scarico del wc.

Questa operazione dovrà essere effettuata da un tecnico abilitato, che dovrà connettere il tubo anche all’esterno, arrivando fino al tetto.

Per simili interventi è assolutamente sconsigliato il fai da te, perché i danni derivanti da una posa eseguita non a regola d’arte potrebbero essere ingenti e, nel caso di un condominio, coinvolgere anche la proprietà degli altri condomini.

Il tubo di sfiato è chiamato anche valvola di non ritorno e fa parte di alcune tecnologie innovative piuttosto recenti, che consentono di eliminare alla radice il problema del cattivo odore nel bagno.

Rimedi meno invasivi al problema del cattivo odore nel bagno

Per quanto riguarda altre soluzioni al cattivo odore nel bagno, esistono altri rimedi, considerati meno invasivi, per risolvere questo fastidio.

Ad esempio, per chi possiede una fossa biologica, è possibile optare per microorganismi, venduti in diversi formati, che rivestono una funzione riequilibrante, assorbono gli odori ed evitano che questi salgano verso l’alto.

Sono molte le soluzioni disponibili in commercio, e in tutti i casi si tratta di prodotti idrosolubili, ossia che si sciolgono in acqua.

Per constatare l’efficacia dei microorganismi, è consigliabile leggere con attenzione le istruzioni riportate sulla confezione, anche se la maggior parte dei prodotti è già porzionato e non richiede competenze particolari.

In tutti i casi, è possibile rivolgersi a un professionista, che si occupi periodicamente anche della manutenzione della fossa biologica.

Per eliminare il cattivo odore nel bagno, il mix casalingo di aceto e bicarbonato di sodio avrà una funzione specifica nella detersione completa. Per applicare i componenti è indispensabile aprire il pozzetto che si trova nel bagno e versare la miscela, con l’aggiunta di acqua tiepida/calda (ma non bollente, perché ciò potrebbe danneggiare i tubi).

Anche in questo caso, poiché questa operazione potrebbe risultare ostica per alcuni, è possibile rivolgersi a un idraulico oppure a una ditta specializzata nella manutenzione degli impianti.

Va evidenziato che non sempre questi rimedi risultano efficaci, perché il problema del cattivo odore nel bagno potrebbe nascondere cause più serie: in questi casi, l’intervento di un tecnico abilitato risulta quantomai raccomandabile.

Eliminare cattivo odore dal bagno

Se non hai trovato una soluzione per eliminare il cattivo odore nel tuo bagno puoi chiamare Idraulico Roma ai riferimenti che trovi su questo sito alla pagina contatti e ci attiveremo subito per mandarti un operaio specializzato per risolvere il problema.